Archivi tag: Primi passi sulla luna

Fahrenheit – Radio 3 :: «Primi passi sulla luna» di Andrea Cosentino

Il libro del giorno è di ANDREA COSENTINO
autore di «PRIMI PASSI SULLA LUNA» (Tic edizioni, 2013)

Andrea Cosentino - primi passi sulla luna

Uno spettacolo teatrale che si trasforma in un libro, un esperimento letterario, una storia personale, biografica, familiare. Primi passi sulla Luna – Divagazioni provvisorie per uno spettacolo postumo è l’avventura difficile, inaspettata, dolce, avvolgente di un padre con una figlia, di un figlio con un padre, uniti in un tempo speciale raccontato daAndrea Cosentino per Tic Edizioni. Un libro che parla di una vicenda importante, della vita e della morte, della felicità, di un futuro ormai passato, e di tante altre cose. Di una famiglia, di riflessi e di tempi verbali, di anniversari. Di Darwin, di Futurismo, di Galileo, di una passeggiata in pineta e della Pimpa, di razzi e sbarchi sulla Luna. Di un quadro del Ghirlandaio, custodito nel museo del Louvre. Di Luciano di Samosata, di occhi, di viaggi. Di giochi, accudimenti e “scivolamenti”.  Una malattia, l’attesa di una diagnosi, restituite attraverso verità e finzione – tutto finto e tutto vero – per un io narrante che coincide con quello narrato. Mettere insieme i pezzi e ricostruire la realtà. Andrea Cosentino scrive per non staccarsi dal dolore, per tenerlo addosso: il retinoblastoma, un riflesso nell’occhio destro di Daria, la sua bambina di tre anni, scoperto per caso in una fotografia. Una luna nell’occhio. Una riflessione sul generare la vita, che è gioia, responsabilità e condanna, perché porta con sé un destino di morte. Un compito al quale si è chiamati, ma per il quale si è sempre impreparati. L’accostamento tra il tragico e il suo opposto diventano in questo libro uno strumento terapeutico, per insegnare adessere genitori, imparando ad essere figli. Continua a leggere Fahrenheit – Radio 3 :: «Primi passi sulla luna» di Andrea Cosentino

Le lune di Cosentino

«La notte del 20 luglio del ’69 in tutto il mondo interplanetario non c’è stato un furto, un omicidio, una rapina, uno scappellotto. Erano tutti lì davanti a Neil Armstrong. E questo cosa vuol dire? Vuol dire che se tutti guardassimo di più la televisione il nostro sarebbe un mondo migliore». Andrea Cosentino torna a sondare i meccanismi del linguaggio televisivo, il rapporto tra realtà e verità nell’epoca della rappresentazione, attraverso un mito celebrato proprio lo scorso anno in occasione del suo quarantesimo anniversario: lo sbarco sulla luna. Ma lo fa dipanando le sue storie non storie fatte di fili che si incrociano e finali che si susseguono senza chiudersi mai. Così procede «Primi passi sulla luna» – in scena al teatro Argot di Roma fino al 24 gennaio – dove la luna diventa un pretesto per guardare alla fantascienza, al Kubrik di «2001 Odissea nello spazio» (di cui nel 2009 ricorrono i dieci anni della scomparsa), al complottismo internauta di chi crede che sulla luna non ci siamo mai stati davvero, ma anche per raccontare la favola di «Pimpa e le due lune», un libro illustrato di Altan che Cosentino, da papà, utilizza per addormentare sua figlia Daria. Continua a leggere Le lune di Cosentino