Archivi tag: Petrolio

DDB 39 – Giorno 15: “Bluemotion Petrolio Safari” e “Zombitudine 2 e 3”

testata DDB India 39

29. Bluemotion Petrolio Safari

Una commistione tra letteratura e teatro, tra audiovisivo e musica, tra la scena e la platea. L’allestimento di linguaggi diversi in un grande recital che attraversa il romanzo in compiuto di Pasolini, «Petrolio» – è questo il segno che di Bluemotion, compagnia residente all’Angelo Mai, invitata a trasportare il suo dispositivo scenico all’interno di Perdutamente. Già, perché Bluemotion Safari è esattamente questo: un meccanismo spettacolare, un recital-concerto che cerca di far cortocircuitare i tanti linguaggi utilizzati dagli artisti in un unico flusso comunicativo. Durante il mese di dicembre l’ensamble di artisti ha scelto di confrontarsi con il romanzo che forse, prima ancora che i letterati, ha influenzato profondamente il mondo dei teatranti, con la sua struttura non strutture, il suo flusso fiume di appunti e la sua non completezza, il suo essere fatto di crepe e non detti (non finti) che lasciano inevitabilmente spazio all’immaginazione e alla creazione. Da Mario Martone in poi, «Petrolio» sembra essere diventato un feticcio del teatro, l’oggetto pasoliniano per eccellenza, l’universo esploso dove è possibile guardare come attraverso un prisma. (Solo restando a Roma anche altre due compagnie, come CK Teatro e OlivieriRavelli, hanno sentito proprio in questi stessi anni l’esigenza di confrontarsi con il rebus di questo testo). Continua a leggere DDB 39 – Giorno 15: “Bluemotion Petrolio Safari” e “Zombitudine 2 e 3”

Annunci

Pasolini è pop, anzi kitsch. «Superstar» di CK Teatro

Lo sdoppiamento è la più grande delle finzioni letterarie. Con questa affermazione, che è praticamente un manifesto dello spettacolo, prende il via «Superstar», la versione teatrale di «Petrolio» di Pasolini della compagnia romana CK Teatro, di recente in scena al Teatro Orologio. Lo sdoppiamento dell’ingegner Carlo Valletti in due identità in antitesi, che è l’ossatura della vicenda narrativa del grande romanzo incompiuto, diventa materia scenica di questo diretto da Fabio Morgan, che è anche l’interprete di Valletti, nonché autore della drammaturgia assieme a Leonardo Ferrari Carissimi e Andrea Carvelli. La scena difatti è divisa in due schermi, dietro i quali si alternano le scene recitate mentre sul lato opposto vengono proiettati contemporaneamente dei video, trasposizioni degli “appunti” di Pasolini. Lo stacco tra una scena e l’altra, tra un video e l’altro, è scandito dalle parole dello scrittore che scorrono assieme al rumore della pellicola, regista assoluto di quella finzione, che guarda il pubblico da dietro la sua cabina di regia. Continua a leggere Pasolini è pop, anzi kitsch. «Superstar» di CK Teatro

Petrolio. Intervista a Mario Martone

pierpaolo_pasoliniMario Martone, regista di teatro e cinema, ha realizzato lo scorso anno un progetto basato sul romanzo incompiuto di Pasolini, «Petrolio». Decine di gruppi teatrali si sono confrontati con i materiali multiformi del libro e con la figura complessa del suo autore. Molti di quegli spettacoli sono oggi in giro per l’Italia, in varie iniziative che ricordano Pasolini a trent’anni dalla scomparsa. Martone ha raccontato a Carta questo percorso.

Come parla al presente la figura di Pasolini, poeta, cineasta, saggista e scrittore?

Quello che me lo fa amare è proprio il suo aspetto di non chiusura in una forma o in un codice. Pasolini è stato un uomo che veramente ha travalicato e aperto i confini tra le discipline, soprattutto rispetto alla propria vita. Nel senso che c’è stato un continuo spostare, rispetto alla propria esperienza, il territorio artistico. Quindi non l’arte come codice entro cui muoversi secondo delle regole, ma come esperienza viva, che di volta in volta ha radice e senso nella vita, nell’osservazione della vita altrui e nell’esposizione spudorata della propria. Questo fa di Pasolini qualcosa di unico: è limitato dire che è un intellettuale ed è limitato dire che è un artista. È stato tutte queste cose, ma nell’insieme qualcosa di più. Questa è anche la ragione per cui la sua esperienza continua ad essere vitale oggi. Continua a leggere Petrolio. Intervista a Mario Martone