Archivi tag: Ovunque proteggi

Parole di carne. Intervista a Vinicio Capossela

capossela_2Vinicio Capossela è in giro per l’Italia con il suo nuovo tour – partito il 12 marzo con l’anteprima in Sardegna, a Lanusei – per presentare i brani del suo ultimo lavoro «Ovunque proteggi», disco di riti, carne, meduse e minotauri. Il cantautore, che è una delle voci più originali del panorama italiano, ci ha raccontato le suggestioni che l’hanno portato a questa nuova avventura.

Come è andata l’anteprima?

Ho voluto partire da qui perché questa avventura è iniziata da un “viaggio nella carne”, la commistione tra mondo animale e mondo umano arcaico, che ancora si trova in alcuni arcaici carnevali di queste parti. Terra, spiriti, un posto arcaico, a contatto con gli elementi. Siccome questo è un disco di pietra, siamo venuti nella zona della pietra, dove c’è un vento da sciamani. Qui giocavo facile, perché avevo la parola magica: “bufa! bufa!”, che vuol dire “bevi! bevi!”. In questi giorni di carnevale capitava sempre che qualcuno ti metteva sotto mano un bicchiere ricavato dal corno di qualche animale e ti diceva: bufa!
Continua a leggere Parole di carne. Intervista a Vinicio Capossela

La cosmogonia di Vinicio

ovunque-proteggiUn’attesa lunga per quella che è probabilmente la voce più interessante del panorama musicale italiano, che a partire dalle indiscrezioni sulle collaborazioni – tutte di altissimo livello – aveva dato vita ad una serie di ipotesi sulla strada che avrebbe imboccato Vinicio dopo la svolta di «Canzoni a Manovella», uscito nel 2000. Ebbene, «Ovunque proteggi» non delude: è un lavoro complesso, a volte perfino difficile e introverso, che conferma la svolta “teatrale” di Capossela (nel booklet si legge «scritto e diretto da Vinicio Capossela»; il riferimento è solo orchestrale? mah…). Continua a leggere La cosmogonia di Vinicio