Archivi tag: Luca Brinchi

DDB 32 – Giorno 9: “Divertimento” e “Bangalore”

testata DDB India 32

Passano i giorni e il clima cambia. E così fa Clima, la performance di MK, che porta nel nome questo dna che la spinge al cambiamento. Una performance “atmosferica”, più che un lavoro sull’atmosfera, dove l’aggregarsi dei vari corpi in scena si addensa come una nuvola per poi scaricarsi sul palco, in una danza di relazioni tra schegge impazzite che attraversano il palco senza collidere tra loro. Tutto questo era presente anche martedì 11 dicembre, ma l’apertura era affidata a due sole danzatrici in maglia rossa, che disegnavano rapidamente una coreografia fluida e frenetica, sul quale poi si sono innestati tutti gli altri “iscritti” all’ufficio del turismo performativo di MK. Sotto, le note della band inglese Archive, con il groove di “Bullets” – che l’atmosfera la dava, eccome. Poi la luce sfuma, i performer escono di scena, qualcuno nel buio solleva una metà del fondale nero: nel controluce appare Biago Caravano per una manciata di seconda, che danza una coreografia avvitata e furiosa. E di colpo la performance sfiora la poesia visiva e strappa immediatamente un applauso sentito. Continua a leggere DDB 32 – Giorno 9: “Divertimento” e “Bangalore”

DDB 07 – Breve carrellata lungo un corridoio lynchano

In questi giorni il Teatro India comincia a sembrare più popolato. Si alternano i gruppi delle scuole venuti per i laboratorio di Biancofango a quelli di studenti delle medie che si confrontano con il Moby Dick del Teatro delle Apparizioni. Altri laboratori, per artisti stavolta, si affastellano nel calendario e riempiono e svuotano le sale con una regolarità che non ha più nulla a che vedere con l’atmosfera dilatata e sonnacchiosa dei primi giorni della Factory. Anche altre compagnie che finora era state meno presenti, per impegni che le tenevano altrove, cominciano ad affacciarsi alle riunioni. Continua a leggere DDB 07 – Breve carrellata lungo un corridoio lynchano

L’apocalisse laica dei Santasangre

Giunge alla sua ultima tappa il progetto della compagnia romana Santasangre «Studi per un teatro apocalittico», trilogia di spettacoli che a partire da alcune tra le più famose distopie della letteratura ha compiuto un percorso potentemente visivo – ma che nelle prime due tappe del lavoro si basa su un’altrettanto leggibile drammaturgia – lungo le derive della modernità, tra omologazione, autoritarismo, paradisi artificiali e da ultimo anche le problematiche connesse ad un ambiente compromesso. Tuttavia, se nei precedenti spettacoli [«84.06» e «Spettacolo sintetico per la stabilità sociale»] la compagnia si rifaceva direttamente alle narrazioni di autori come Gorge Orwell e Aldous Huxley, per il loro ultimo lavoro «Sei Gradi» – che ha debuttato al Teatro Palladium per il RomaEuropa Festival, produttore dello spettacolo – i Santasangre hanno seguito una traccia autonoma, connessa al dibattito in corso sui cambiamenti climatici, dando vita a una drammaturgia per immagini che segna il punto più alto della loro ricerca sugli ologrammi e la visione e, da questo punto di vista, dell’intera trilogia. Continua a leggere L’apocalisse laica dei Santasangre

La scena del corpo

ipercorpo-festival«L’idea di fare una rassegna nasce dall’esigenza di trasformare il Kollatino Underground, spazio occupato nella periferia romana, in uno spazio pubblico per gli artisti contemporanei, che faticano a trovare un luogo di espressione». A parlare è Luca Brinchi della compagnia Santasangre, tra le più interessanti dell’ultima generazione di ricerca teatrale.
Ma Ipercorpo – questo il titolo – è diventata qualcosa di più. Un appuntamento mensile multidisciplinare, una panoramica inedita sui linguaggi contemporanei. Dopo lo spettacolo della compagnia sarda Off.ouro che ha aperto la rassegna, dal 15 al 17 marzo i ravennati Nanou presentano «Namoro», mentre ad aprile sarà la volta di Cosmesi con «Avvisaglie di un cedimento strutturale» [dal 19 al 21 aprile]. A lato degli spettacoli presentazioni di libri, incontri, liveset. Continua a leggere La scena del corpo