Archivi tag: Israele

Pantagruel | MURI D’EUROPA [radio 3]

Pantagruel - Muri d'Europa

Pantagruel – sconfinamenti d’estate
MURI D’EUROPA

Continua a leggere Pantagruel | MURI D’EUROPA [radio 3]

Fahrenheit – Radio 3 :: «Gerusalemme. Una storia» di Franco Cardini

Faccia a Faccia con FRANCO CARDINI
autore di «GERUSALEMME. UNA STORIA» (Il Mulino, 2012)

Franco Cardini – Gerusalemme

Mèta di pellegrini da tutto il mondo, al centro di una contesa millenaria, Gerusalemme è la città santa per le tre grandi fedi monoteiste. Da conoscitore, e soprattutto da innamorato della città, Franco Cardini ci guida in una passeggiata che servirà da viatico a chi ha solo un giorno per vederla o a chi è venuto per trascorrervi tutta la vita. E per noi dipana il filo della storia – dal cammino del Cristo verso il Golgotha fino alla Porta di Giaffa e al Santo Sepolcro, dalla Valle di Josafat al Monte degli Olivi, dal Muro del Pianto fino alle discoteche di oggi – allineando eventi ed immagini di ieri e di oggi, alla ricerca dello spirito di quella che resta una città-mistero. Continua a leggere Fahrenheit – Radio 3 :: «Gerusalemme. Una storia» di Franco Cardini

Qui Comincia – Radio 3 :: Utopie 06 – Akhzivland

Fino al 29 agosto Graziano Graziani conduce la trasmissione «Qui Comincia» di Chiara Galli su Radio3 Rai alle 6 alle 6:45 del mattino, tutti i sabato e le domeniche. [Frequenze 93.7 oppure 98.4 in FM].
Il ciclo di dieci trasmissioni si intitola «Utopie», e racconta 10 storie di micronazioni, minuscoli stati che hanno proclamato la propria indipendenza nell’indifferenza generale, e che nessuna mappa riporta. Storie di utopie concrete, tra il serio e il faceto.

* * *


Puntata n°6 – 15 agosto 2010

La storia dello stato libero di Akhzivland, in Israele, dove vive solo il presidente Eli Avivi e sua moglie, gestori di un ostello internazionale – lettura da Ernest Hemingway, “Il vecchio e il mare”. Continua a leggere Qui Comincia – Radio 3 :: Utopie 06 – Akhzivland

Quale memoria? Intervista a Moni Ovadia

moni-ovadia-2jpgIl 27 gennaio si celebra il Giorno della Memoria, istituito per ricordare le vittime dell’olocausto. Nei giorni scorsi, sull’onda dell’emozione e dello sdegno suscitato dal bombardamento israeliano a Gaza, c’è chi si è interrogato sul ruolo che dovrebbe avere quella memoria nel contesto del conflitto israelo-palestinese. In un articolo su Carta del 15 gennaio, Franco Berardi “Bifo” si domandava “Cosa dirò ai miei studenti quel giorno?”, chiedendosi se non fosse il caso di ricordare le vittime di ogni razzismo, quelle di ieri e quelle di oggi. Moni Ovadia, da sempre fortemente critico con la politica di Israele, pensa invece che mischiare le due memorie sia un errore, che potrebbe avere conseguenze molto gravi. Lo abbiamo raggiunto per chiedergli cosa ne pensa.
Continua a leggere Quale memoria? Intervista a Moni Ovadia