Archivi tag: Albania

Tre Soldi – Radio 3 :: Albania andata e ritorno (6a puntata)

Un viaggio in Albania, attorno alle storie dei migranti di ritorno

c2a9ilariascarpa_albaniacomp6

Le foto del reportage sono di Ilaria Scarpa

***

Puntata n°6 – Lavori culturali

L’Albania è in veloce trasformazione. L’atmosfera decadente che si respirava nel primo decennio dalla caduta del comunismo ha lasciato il passo a un dinamismo sociale e imprenditoriale che sta imprimendo al paese una rapida mutazione. A Tirana si racconta di opere di ammodernamento realizzate quasi dall’oggi al domani. Nel frattempo, spinti dalla crisi europea, ma anche dalla voglia di tornare e investire nella propria patria, molti albanesi fanno ritorno dopo anni di migrazione e iniziano percorsi di lavoro, importando le logiche e le mode dei paesi dove hanno vissuto: Italia, Germania, Grecia, Stati Uniti. E diversi stranieri, italiani inclusi, compiono lo stesso percorso scegliendo questo piccolo paese come luogo per costruirsi un futuro. È un fenomeno che dal 2012 coinvolge moltissime persone, tanto da spingere la cooperazione internazionale ad attivare progetti per assistere il ritorno. Perché spesso è difficile reinserirsi in un contesto che ci si è lasciati alla spalle anni addietro e in un mercato del lavoro profondamente mutato. Continua a leggere Tre Soldi – Radio 3 :: Albania andata e ritorno (6a puntata)

Annunci

Tre Soldi – Radio 3 :: Albania andata e ritorno (5a puntata)

Un viaggio in Albania, attorno alle storie dei migranti di ritorno

c2a9ilariascarpa_albaniacomp5

Le foto del reportage sono di Ilaria Scarpa

***

Puntata n°5 – Tirana

L’Albania è in veloce trasformazione. L’atmosfera decadente che si respirava nel primo decennio dalla caduta del comunismo ha lasciato il passo a un dinamismo sociale e imprenditoriale che sta imprimendo al paese una rapida mutazione. A Tirana si racconta di opere di ammodernamento realizzate quasi dall’oggi al domani. Nel frattempo, spinti dalla crisi europea, ma anche dalla voglia di tornare e investire nella propria patria, molti albanesi fanno ritorno dopo anni di migrazione e iniziano percorsi di lavoro, importando le logiche e le mode dei paesi dove hanno vissuto: Italia, Germania, Grecia, Stati Uniti. E diversi stranieri, italiani inclusi, compiono lo stesso percorso scegliendo questo piccolo paese come luogo per costruirsi un futuro. È un fenomeno che dal 2012 coinvolge moltissime persone, tanto da spingere la cooperazione internazionale ad attivare progetti per assistere il ritorno. Perché spesso è difficile reinserirsi in un contesto che ci si è lasciati alla spalle anni addietro e in un mercato del lavoro profondamente mutato. Continua a leggere Tre Soldi – Radio 3 :: Albania andata e ritorno (5a puntata)

Tre Soldi – Radio 3 :: Albania andata e ritorno (4a puntata)

Un viaggio in Albania, attorno alle storie dei migranti di ritorno

c2a9ilariascarpa_albaniacomp4

Le foto del reportage sono di Ilaria Scarpa

***

Puntata n°4 – Zadrima, Fierzë

L’Albania è in veloce trasformazione. L’atmosfera decadente che si respirava nel primo decennio dalla caduta del comunismo ha lasciato il passo a un dinamismo sociale e imprenditoriale che sta imprimendo al paese una rapida mutazione. A Tirana si racconta di opere di ammodernamento realizzate quasi dall’oggi al domani. Nel frattempo, spinti dalla crisi europea, ma anche dalla voglia di tornare e investire nella propria patria, molti albanesi fanno ritorno dopo anni di migrazione e iniziano percorsi di lavoro, importando le logiche e le mode dei paesi dove hanno vissuto: Italia, Germania, Grecia, Stati Uniti. E diversi stranieri, italiani inclusi, compiono lo stesso percorso scegliendo questo piccolo paese come luogo per costruirsi un futuro. È un fenomeno che dal 2012 coinvolge moltissime persone, tanto da spingere la cooperazione internazionale ad attivare progetti per assistere il ritorno. Perché spesso è difficile reinserirsi in un contesto che ci si è lasciati alla spalle anni addietro e in un mercato del lavoro profondamente mutato. Continua a leggere Tre Soldi – Radio 3 :: Albania andata e ritorno (4a puntata)

Tre Soldi – Radio 3 :: Albania andata e ritorno (3a puntata)

Un viaggio in Albania, attorno alle storie dei migranti di ritorno

c2a9ilariascarpa_albaniacomp3

Le foto del reportage sono di Ilaria Scarpa

***

Puntata n°3 – Lezha, Zadrima

L’Albania è in veloce trasformazione. L’atmosfera decadente che si respirava nel primo decennio dalla caduta del comunismo ha lasciato il passo a un dinamismo sociale e imprenditoriale che sta imprimendo al paese una rapida mutazione. A Tirana si racconta di opere di ammodernamento realizzate quasi dall’oggi al domani. Nel frattempo, spinti dalla crisi europea, ma anche dalla voglia di tornare e investire nella propria patria, molti albanesi fanno ritorno dopo anni di migrazione e iniziano percorsi di lavoro, importando le logiche e le mode dei paesi dove hanno vissuto: Italia, Germania, Grecia, Stati Uniti. E diversi stranieri, italiani inclusi, compiono lo stesso percorso scegliendo questo piccolo paese come luogo per costruirsi un futuro. È un fenomeno che dal 2012 coinvolge moltissime persone, tanto da spingere la cooperazione internazionale ad attivare progetti per assistere il ritorno. Perché spesso è difficile reinserirsi in un contesto che ci si è lasciati alla spalle anni addietro e in un mercato del lavoro profondamente mutato. Continua a leggere Tre Soldi – Radio 3 :: Albania andata e ritorno (3a puntata)

Tre Soldi – Radio 3 :: Albania andata e ritorno (2a puntata)

Un viaggio in Albania, attorno alle storie dei migranti di ritorno

c2a9ilariascarpa_albaniacomp2

Le foto del reportage sono di Ilaria Scarpa

***

Puntata n°2 – Scutari (II parte)

L’Albania è in veloce trasformazione. L’atmosfera decadente che si respirava nel primo decennio dalla caduta del comunismo ha lasciato il passo a un dinamismo sociale e imprenditoriale che sta imprimendo al paese una rapida mutazione. A Tirana si racconta di opere di ammodernamento realizzate quasi dall’oggi al domani. Nel frattempo, spinti dalla crisi europea, ma anche dalla voglia di tornare e investire nella propria patria, molti albanesi fanno ritorno dopo anni di migrazione e iniziano percorsi di lavoro, importando le logiche e le mode dei paesi dove hanno vissuto: Italia, Germania, Grecia, Stati Uniti. E diversi stranieri, italiani inclusi, compiono lo stesso percorso scegliendo questo piccolo paese come luogo per costruirsi un futuro. È un fenomeno che dal 2012 coinvolge moltissime persone, tanto da spingere la cooperazione internazionale ad attivare progetti per assistere il ritorno. Perché spesso è difficile reinserirsi in un contesto che ci si è lasciati alla spalle anni addietro e in un mercato del lavoro profondamente mutato. Continua a leggere Tre Soldi – Radio 3 :: Albania andata e ritorno (2a puntata)

Tre Soldi – Radio 3 :: Albania andata e ritorno (1a puntata)

Un viaggio in Albania, attorno alle storie dei migranti di ritorno

c2a9ilariascarpa_albaniacomp1

Le foto del reportage sono di Ilaria Scarpa

***

Puntata n°1 – Scutari

L’Albania è in veloce trasformazione. L’atmosfera decadente che si respirava nel primo decennio dalla caduta del comunismo ha lasciato il passo a un dinamismo sociale e imprenditoriale che sta imprimendo al paese una rapida mutazione. A Tirana si racconta di opere di ammodernamento realizzate quasi dall’oggi al domani. Nel frattempo, spinti dalla crisi europea, ma anche dalla voglia di tornare e investire nella propria patria, molti albanesi fanno ritorno dopo anni di migrazione e iniziano percorsi di lavoro, importando le logiche e le mode dei paesi dove hanno vissuto: Italia, Germania, Grecia, Stati Uniti. E diversi stranieri, italiani inclusi, compiono lo stesso percorso scegliendo questo piccolo paese come luogo per costruirsi un futuro. È un fenomeno che dal 2012 coinvolge moltissime persone, tanto da spingere la cooperazione internazionale ad attivare progetti per assistere il ritorno. Perché spesso è difficile reinserirsi in un contesto che ci si è lasciati alla spalle anni addietro e in un mercato del lavoro profondamente mutato. Continua a leggere Tre Soldi – Radio 3 :: Albania andata e ritorno (1a puntata)

Fahrenheit – Radio 3 :: «Napoleone è albanese» di Raimondo Brandi

Faccia a Faccia con RAIMONDO BRANDI
autore di «NAPOLEONE E’ ALBANESE» (Mesogea, 2013)

Raimondo Brandi -Napoleone è albanese

«Napoleone Bonaparte… è albanese». Mi ribello, «No dai, è nato in Corsica». Altin Rimane serio «sì, ma i suoi avi erano albanesi… L’Albania è piena di uomini famosi all’estero. Anche l’Italia, tanti albanesi sono venuti in Italia dai tempi dei Romani. Anche generali, imperatori, tutti in Italia hanno origini albanesi. L’Italia è albanese!».  Un romanzo di viaggio in Albania e Kosovo.

Arrivati all’ultima pagina di questo libro si ha la chiara sensazione di avere preso diversi autobus, fatto l’autostop, progettato itinerari, contemplato l’immensità dei boschi albanesi e ricambiato gli sguardi dei kosovari. Ci si sente perfino piacevolmente affaticati come dopo un viaggio intenso e si ha subito voglia di ricominciare. Gli incontri vissuti e i luoghi visitati dall’autore/turista sono i protagonisti indiscussi di questo romanzo, intriso di storie passate e tempo presente. L’accuratezza delle descrizioni e una scrittura coinvolgente lasciano una sensazione di pienezza e di avventura, è come aprire la porta di casa al ritorno da un bel viaggio. Continua a leggere Fahrenheit – Radio 3 :: «Napoleone è albanese» di Raimondo Brandi

Fahrenheit – Radio 3 :: «Hotel Albania» di Francesco Vietti

Faccia a Faccia con FRANCESCO VIETTI
autore di «HOTEL ALBANIA» (Carocci, 2012)

Francesco Vietti - hotel albania

Navi cariche di albanesi solcano il mare. Tuttavia, a distanza di vent’anni, la direzione del loro viaggio è inversa. Se nel 1991 migliaia di profughi approdavano a Bari in cerca di una nuova vita, oggi da quel porto salpano i traghetti su cui gli albanesi residenti in Italia partono per le loro “vacanze al paese”. Un’esperienza che per i giovani di seconda generazione si avvicina a un vero e proprio “turismo delle radici” e che sta rapidamente trasformando numerose località albanesi in centri di turismo balneare e culturale. Il libro ripercorre le molteplici forme di mobilità che hanno coinvolto l’Albania e la costruzione dei diversi immaginari sugli albanesi e degli albanesi sull’estero: dai viaggi dei pittori orientalisti nell’Ottocento alle spedizioni archeologiche fasciste negli anni Trenta del Novecento, dal periodo del “turismo stalinista” sotto il comunismo alla lunga storia di migrazioni interne e di emigrazione che ha portato alla formazione di una diaspora di oltre un milione di persone. La ricerca etnografica, condotta tra l’Italia e diverse città albanesi attraverso una serie di viaggi al seguito di migranti in occasione dei loro rientri estivi, segue gli intrecci tra turismo e migrazioni sulle due sponde dell’Adriatico illustrando i cambiamenti dell’Albania postsocialista e al contempo mettendo in luce un aspetto inedito dell’immigrazione nel nostro paese. Continua a leggere Fahrenheit – Radio 3 :: «Hotel Albania» di Francesco Vietti

Il successore di Hoxha

successore-copertinaNella notte tra il 13 e il 14 dicembre accade un avvenimento coperto dalle tenebre della sera ma anche da una fitta coltre di mistero, che terrà col fiato sospeso l’intera Tirana. Il Successore designato, indicato dalla Guida del paese come colui che prenderà il suo posto, viene trovato morto nel soggiorno della sua residenza, ucciso da un colpo di pistola. Suicidio, diramano le agenzie stampa, ma dalla vicina Jugoslavia, con cui non corre buon sangue, si comincia a fare strada un’altra versione. Qualcuno ha visto uno strano andirivieni, la notte fatidica, per l’esclusivo quartiere chiamato Bbloku, il blocco, dove vive il Successore. Alti dirigenti che si aggirano come fantasmi per le strade scure di Tirana, come sempre vigilate dalla polizia. E la parola omicidio, seguita dalla parola complotto, cominciano a materializzarsi nella mente e nelle dicerie della popolazione, senza che nessuno abbia il coraggio di pronunciarle realmente.
È questo l’incipit de «Il Successore» di Ismail Kadaré, da alcuni mesi finalmente disponibile in traduzione italiana per l’editore Longanesi che, assieme alle edizioni economiche Tea (fanno capo al medesimo gruppo editoriale), sta compiendo una preziosa opera di ristampa e riscoperta dell’opera di uno dei più grandi autori albanesi contemporaneo. Continua a leggere Il successore di Hoxha

«La vita non basta» di Raimondo Brandi

brandi_lavitanonbasta-2«La letteratura, come l’arte in genere, è la dimostrazione che la vita non basta», diceva Pessoa. A questa massima si rifà il nuovo «solo» di Raimondo Brandi, che con la sua conferenza-spettacolo sull’11 settembre era riuscito, due anni fa, nel non facile compito di parlare di quel dramma facendo sorridere. Ci riprova, Brandi, con uno spettacolo diverso, di «finzione», che riesce anche stavolta in quello straordinario equilibrismo, gustosa alchimia di sentimento e comicità.
«La vita non basta» è la storia di Angela, ragazza albanese dei primi anni novanta (del secolo scorso), alla ricerca di una vita migliore in Italia, un sogno che si mescola con le immagini della «dolce vita», del cinema che lei sogna ad occhi aperti. Perché Angela vuole che la sua vita sia come un film, e il fatto di avere vent’anni in un paese povero non può impedirglielo. Così parte, destinazione Pontedera, dove un uomo colpito da ictus l’attende per sposarla. Tramite, una dubbia agenzia matrimoniale. Ma il sogno si scontra con la realtà di un marito che vuole venderla ai clienti del suo bar. Continua a leggere «La vita non basta» di Raimondo Brandi