L’Europa si imbarca. Con o senza passaporto

Dopo il grande successo delle giornate di agosto a Larzac, che hanno visto la partecipazione di oltre duecentomila persone a dibattiti e attività contro l’Omc, e la settimana di approfondimenti promossa da Attac a Arles dal 22 al 26 agosto, prosegue il calendario delle mobilitazioni francesi in vista di Cancún. Continua a leggere L’Europa si imbarca. Con o senza passaporto

Una pausa “justa” è quello che ci vuole

Si chiama «Pausa justa» [pausa equa] la prima campagna pubblica lanciata dalla Coordenação Portuguesa de Comércio Justo [Cpcj], l’organizzazione che raccoglie e coordina le associazioni che in Portogallo operano nell’ambito del commercio equo e solidale.
L’obiettivo dell’iniziativa è sensibilizzare le istituzioni pubbliche e private – e le persone che ci lavorano – sui temi e le attività del commercio equo, attraverso un gesto piccolo ma efficace: sostituire il caffè tradizionalmente utilizzato nei coffee break [che si fanno durante le riunioni, i workshop e i seminari] con il caffè del commercio equo. La campagna della Cpcj si propone non soltanto di ampliare il numero di consumatori dei prodotti equi, ma vuole far passare un concetto – quello della «pausa justa», appunto – che ci ricorda come una piccola modifica nelle nostre abitudini di consumatori, come la pausa caffè, può essere un gesto concreto in favore dei piccoli produttori del sud del mondo. Continua a leggere Una pausa “justa” è quello che ci vuole

«La complessa personalità del coniglio» di Meridiano Zero

Dal 22 al 25 di maggio è andato in scena al Rialto Santambrogio «La complessa personalità del coniglio», di e con Marco Sanna e Francesca Ventriglia. Ovvero Meridiano Zero, gruppo attivo dal 1995, che lavora anche in ambito sociale nelle carceri di Livorno e Alghero. Lo spettacolo ha aperto il festival teatrale «300 km a Nord. Nuova scena toscana a Roma» – che proseguirà fino all’8 di giugno con altre quattro compagnie – nuovo interessante esperimento di progetto culturale, che intende monitorare la realtà del teatro di ricerca contemporaneo in tutte le regioni d’Italia. Continua a leggere «La complessa personalità del coniglio» di Meridiano Zero

«Buio Re» di Fortebraccio Teatro

Dal 6 all’11 di maggio è andato in scena al Teatro Vascello di Roma «Buio Re» di e con Roberto Latini – Fortebraccio Teatro. Uno spettacolo incentrato sul buio, che parte dal mito edipico per ritornarci attraverso una serie di suggestioni di voci e videoproiezioni ben lungi dal fermarsi al mero livello epidermico, alla sfera dell’estetico autoreferenziale. Non a caso il sottotitolo dello spettacolo è «da Edipo a Edipo in radiovisione». In scena, oltre allo stesso Latini, Sebastian Barbalan, Alessandra Cristiani, Annapaola Vellaccio.
Fin dall’inizio colpisce l’incisività della scena disegnata da Pierpaolo Fabrizio: un’area circolare attraversata da una piattaforma di legno, replicata in verticale da una ruota-schermo. Una doppia circolarità attraversata da una linearità scura: il tempo del mito lacerato dalla linearità del tempo moderno, che a sua volta però è inscritta in un cerchio. Le dinamiche del mito, dunque, disperse in una frammentazione che si astiene da tentazioni autoreferenziali, ricompaiono nelle scelte visive/visionarie. Continua a leggere «Buio Re» di Fortebraccio Teatro

«Tomba di Cani» di Letizia Russo

Dall’8 al 17 aprile è andato in scena al Teatro Vascello di Roma lo spettacolo «Tomba di cani» scritto da Letizia Russo e messo in scena dall’Associazione teatrale pistoiese/Teatro del tempo presente. Uno spettacolo importante per tante ragioni. Perché si tratta di un testo che ha vinto il premio Tondelli 2001 [sezione under 30 del premio Riccione per il teatro]; ma è anche un testo che è stato scritto da una ragazza di ventun’anni [oggi ventitré] che ha saputo parlare di guerra con una espressività fuori dal comune. Perché è uno spettacolo molto verbale che però non si parla addosso. Perché si inscrive in un percorso di recupero della parola come elemento visivo/visionario. Continua a leggere «Tomba di Cani» di Letizia Russo