Archivi categoria: Inchiesta

L’Italia come la Grecia? Lo spettro del crack nel Bel Paese

L’Italia rischia di finire come la Grecia? Dopo i ripetuti tonfi della borsa di Milano, una crisi economica e occupazionale che non accenna a diminuire, e gli effetti negativi che le dichiarazioni del Governo hanno sui mercati internazionali, questa domanda riecheggia dentro e fuori la penisola, con gradi diversi di preoccupazione. Il 3 agosto il presidente del consiglio Silvio Berlusconi ha tenuto il suo discorso in Parlamento sulla situazione economica dopo la chiusura delle borse, su consiglio del governatore della Banca d’Italia Mario Draghi, per evitare contraccolpi. Segno che la preoccupazione ha superato i livelli di guardia. Berlusconi, che nei suoi discorsi ha sempre optato per iniezioni di ottimismo andando anche contro l’evidenza, ha stavolta ammesso che la situazione è grave. Al suo discorso, giudicato generico e tardivo dalle opposizioni, ha fatto seguito l’impegno del governo ad anticipare il pareggio di bilancio al 2013, senza però spiegare dove arriverà la copertura economica. E la preoccupazione per i costi sociali per il salvataggio dell’Italia è in aumento. Continua a leggere L’Italia come la Grecia? Lo spettro del crack nel Bel Paese

Annunci

Padroni del libro

libriQuello della Fiera del libro di Torino, iniziata giovedì 4 maggio al Lingotto, è uno degli appuntamenti più importanti per l’editoria italiana di tutte le taglie. Stand, presentazioni, incontri ed eventi animeranno il salone fino a lunedì. Quest’anno, poi, Torino, assieme a Roma, si fregerà per tutto il 2006 del titolo di “Capitale mondiale del libro”, assegnato dall’Unesco. Tutto ciò si traduce in finanziamenti che daranno luogo – si augurano gli operatori – ad altrettante iniziative per stimolare la lettura in un paese come l’Italia, tradizionalmente pigro. Lo scorso anno solo il 41 per cento degli italiani di età superiore ai sei anni aveva letto almeno un libro non scolastico in un anno. Un dato tra i più bassi d’Europa. Continua a leggere Padroni del libro

Shopping da Effelunga

feltrinelliPer cinquant’anni la «F» a mezzo rombo, che troneggia sulle librerie della casa editrice fondata da Giangiacomo Feltrinelli, è stata più che un marchio un simbolo. Il simbolo di un’appartenenza. La Feltrinelli è la casa editrice che pubblica i diari del Che, il suo fondatore passò negli anni Settanta dalla militanza alla clandestinità. Le librerie della catena erano garanzia di qualità, luoghi in cui perdersi tra best seller di rilevanza internazionale e piccole edizioni ignorate dal mercato. Chi spendeva alla Feltrinelli aveva l’impressione di investire meglio i propri soldi. Chi ci lavorava, di contribuire a un grande progetto culturale della sinistra italiana.
Eppure qualcosa è cambiato. Sabato 15 aprile, per la prima volta nella storia della Feltrinelli, i suoi lavoratori sono entrati in agitazione e hanno scioperato dalle 4 alle 8 ore in tutta Italia, con punte di adesione del 70 per cento. Continua a leggere Shopping da Effelunga