Maledetto nei secoli l’amore. Reneta Palminiello mette in scena Carlo D’Amicis

maledetto nei secoli l'amoreIn un momento storico in cui tanto la prosa che la ricerca, con esiti e motivazioni diverse, sembrano navigare a vista, la nuova produzione dell’Associazione Teatrale Pistoiese è un segnale interessante e forte nella direzione del dialogo tra mondi anche non teatrali. Basato sull’omonimo racconto di Carlo D’Amicis – scrittore e conduttore di Fahrenheit a Radio3 – “Maledetto nei secoli l’amore” vede interagire la prova d’attrice di Valentina Sperlì (si tratta infatti di un monologo) e la regia attenta e curata di Renata Palminiello, all’interno scene eleganti, allo stesso tempo minimali e oniriche, di Tobia Ercolino. La storia raccontata da D’Amicis è in grado di attraversare più piani, da quello psicologico e letterario fino a lambire temi d’attualità. Lady Mora, una spregiudicata cartomante, si ritrova a dover decidere della vita di un cugino entrato in coma, in qualità di unica parente; e se pure da quel passato si era volutamente allontanata ora si trova, di fronte a questa situazione imprevista, nell’impossibilità di andare via. Come da un limbo scatursce il flusso di considerazioni e ricordi con cui Lady Mora deve confrontarsi, dal cui intreccio si avverte la forza di una lin- gua letteraria come come quella di D’Amicis. A far risaltare la quale giova la scelta di una regia asciutta ma intensa e una recitazione di spessore e senza sbavature, in grado di esaltare anche alcune piccole impennate comiche del testo. 

Visto al Piccolo Teatro Mauro Bolognini, Pistoia

.

[da Quaderni del Teatro di Roma n°20 – maggio 2014]

cover QTR 20

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...