«Infinita» dei Familie Flöz al Teatro Valle Occupato

Familie Floz

Estrema leggerezza ed estremo rigore. Con queste parole si potrebbe riassumere le qualità di “Infinita” la pièce che la compagnia berlinese Familie Flöz ha portato al teatro Valle Occupato, passando a Roma per la seconda volta nella sua storia cominciata vent’anni fa, nel 1994. «Infinita» è uno spettacolo sulla nascita e sulla morte, con una doppia regia – di Michael Vogel e Hajo Schüler – perché i linguaggi utilizzati sono molteplici: da quello del corpo a quello dei visual che accompagnano lo scorrere dei quadri scenici, in un gioco di ombre dove spesso le sagome dei performer e quelle dei video si fondono in un unico piano di realtà. In scena quattro performer dalla preparazione fisica eccezionale fanno proprie tutte le arti del mimo e dell’azione fisica per dare vita alle maschere che coprono i loro volti: di volta in volta maschere di bambini o maschere di vecchi. Un lavoro che risulta al contempo comico e poetico, dove le maschere – rigorosamente immobili – si caricano di un’incredibile potenza espressiva, ogni volta diversa, grazie ai gesti: lo spostamento di una spalla, l’inarcarsi del collo, il tendersi o il rimpicciolirsi della schiena. Le facce, scolpite, si illuminano così della profondità dei sentimenti umani. «Infinita» è, in definitiva, uno spettacolo sulla fragilità. La fragilità dei corpi, quelli infantili, che devono ancora trovare la forza di muoversi sicuri per il mondo, e quelli vecchi, che quella forza l’hanno inesorabilmente perduta. La fragilità è ciò che c’è prima e dopo la vita adulta, è ciò che ci introduce e ci accompagna fuori dalla vita, e i Familie Flöz la mettono in scena con grande leggerezza e poesia. Due le scene capitali: gli anziani che cercano di sintonizzare una stazione radio trasformandosi involontariamente in antenne; e il grande gioco a palla dei bimbi, che coinvolge l’intero pubblico in un rimpallo travolgente.

.

[dai Quaderni del Teatro di Roma n°19 – aprile 2014]

cover QTR 19

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...