Pantagruel – Radio 3 :: Scrittura

Graziano Graziani conduce «Pantagruel – dizionario dei mondi possibili, impossibili e immaginari» dal 5 agosto al 2 settembre 2012, in onda ogni sabato e domenica su Radio 3 Rai dalle 15,00 alle 17,45 [frequenze su Roma 93.7 oppure 98.4 in FM]. Ogni trasmissione propone un viaggio attraverso una parola, riascoltando radiodrammi, film, interviste dell’archivio di Radio 3 e attraverso collegamenti e servizi.

* * *

Puntata n°3 – 12 agosto 2012

SCRITTURA

Ci muoviamo in un universo di segni decifrabili o oscuri e in un mondo che sembra sempre più orientato verso una comunicazione orale con forme di scrittura sempre più veloci e frammentarie. Ma partiamo invece da un autore dalla lingua ricchissima e polimorfa come Rabelais che nel Cinquecento scrive “Gargantua e Pantagruel”, il romanzo fantastico al quale si ispira il titolo e lo sprito della nostra trasmissione. Ce ne parla Emanuele Trevi che ha curato la nuova edizione per la casa editrice Newton Compton. Passiamo poi a una scrittura contempomrana che ha determinato un vero indirizzo narrativo e formale, Raymond Carver. Riascoltiamo il suo racconto “Un’altra cosa” tratto da Ad alta voce, per poi interrogare lo scrittore Christian Raimo sulla grande macchina dell’editoria italiana.
Da Chiodo Fisso traiamo un frammento del ciclo dedicato ai librai, nel quale Giuseppe Casetti ricorda le vicende che ha fatto nascere le sue librerie molto orientate verso la letteratura simbolista e dadaista. Ma anche il cinema parte dalla scrittura e compone nuove forme di linguaggio, come nel caso di quel fantasioso italiano nmedievale creato per “L’armata Brancaleone” di Mario Monicelli, del quale riprendiamo qualche scheggia recuperata dal Cinema alla Radio di Hollywood Party, proseguendo il ragionamento a proposito di una manifestazione che si tiene a Castiglionecllo, vicino a Livorno, dedicata al film “Il sorpasso”,  con lo studioso Massimo Ghirlanda, che ha recuperato la sceneggiatura della pellicola, e con il critico Oreste De Fornari. Ma sono molti i codici di scruittura, sospesi tra comunicazione sonora e traccia tangibile, come per i segnali morse.  Ce lo  ricordano i marconisti intervistati da Andrea Borgnino per Tre soldi. Ma ci fa piacere riprendere un frammento del lavoro teatrale di Lucia Calamaro “Tumore”   che abbiamo messo in scena nella sala A di via Asiago a Roma, passando poi a una scrittura più privata com’è quella dei diari, e ascoltando un frammento  composto da Anna Soprani che riporta sulla pagina le vicende della sua vita quotidiana. già ospitato a Chiodo fisso. E, già che siamo in estate andiamo a vistare alcune iniziative balneari dedicate alla lettura, con la diffusione gratuita in spiaggia di libri da leggere sotto l’ombrellone, come ci racconta Terenzio Medri, relativamente a Cervia, vicino a Ravenna, e Pasquale Colella  che ha organizzato punti di diffusione di volumi  sulle spiagge del Cilento. Il neologismo che oggi ci indica la studiosa di linguistica Valeria Della Valle è “blog” con tutti i suoi derivati, “blogger” e “blogosfera”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...