Una maligna banalità. Il nuovo lavoro dei Quotidiana.com

Tra le produzioni del Kilowatt festival 2010 – manifestazione estiva di Sansepolcro che sta diventando sempre più centrale nel panorama nazionale – ce n’è stata una di particolare rilievo, «Sembra ma non soffro» della compagnia riminese Quotidiana.com, composta da Paola Cannoni e Roberto Scappin. I due si presentano su degli inginocchiatoi bianchi rivolti al pubblico, dando vita a un dialogo dalle forti tinte surreali eppure allo stesso tempo realissime, che hanno come bersaglio la religione e il senso comune in merito a questa, che sotto la lente di questo dialogo lentissimo e quasi sussurrato – ma ripreso dai microfoni che ci restituiscono il sonoro straniante e stralunato di un sussurro amplificato – mostra tutto il suo lato grottesco e molto poco razionale.
Superstizione e principi religiosi ridotti a vuoti simulacri, a una sorta di coazione a ripetere, si intrecciano a un’ironia tagliente e spiazzante, che in più di un punto dello spettacolo fa scoppiare il pubblico in aperte e divertite risate. Il tutto portato avanti con fare chirurgico – e il neon delle luci non fa che sottolineare questa temperatura – e nell’immobilità più totale. La stesso formula, cioè, che Quotidiana.com ha utilizzato per il precedente spettacolo, «Tragedia tutta esteriore», anche questo dalle tinte iperreali e condito di dialoghi iperbolici e immobilismo. Difatti i due spettacoli sono il primo e secondo capitolo di una trilogia che il duo riminese sta realizzando sul luogo comune, presentato nel suo lato più ottuso e tagliente, aderendo cioè in toto senza possibilità di fuga (se non il riso) alla sua maligna banalità. Un aspetto della quotidianità che è al centro di questa compagnia fin nella scelta del nome. E un taglio recitativo e aurorale tutto personale che ha fatto di questa formazione una delle sorprese positive dell’ultima stagione.

[da Carta n°28/2010]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...