Chi è più «Bizarra»?

Tra spettacoli di 12 ore (Peter Stein) e passeggiate che per i quartieri spagnoli (ventriglia), l’evento più fuori misura del Napoli Teatro Festival è però certamente un altro: «Bizarra», di Rafael Spregelburd – uno dei maggiori drammaturghi argentini – una teatronovela in 20 puntate tradotta, adattata e diretta da Manuela Cherubini, che per prima ha importanto in Italia le opere dell’autore di Buenos Aires. Un debutto al giorno ancora fino al 27 giugno, ogni giorno una puntata differente con riassunto delle precedenti raccontato da esagitati fan metrosxual, e un adattamento alla realtà napoletana con svirgolate nel dialetto partenopeo e ospiti eccentricamente local come il cantautore demenziale Tony Tammaro, Bizarra è un evento nel vero senso del termine. Spregelburd la scrisse nel 2002, nel periodo della crisi argentina, come antidoto al fatto che il teatro non aveva più finanziamenti par lavorare e gli artisti fuggivano all’estero. Assieme a una trentina di attori volontari ha dato vita a questa teatronovela diventata cult, alla quale doveva costantemente aggiungere personaggi non previsti (fino a 101) perché tutti gli artisti di Buenos Aires volevano partecipare. Il tema, impossibile da sintetizzare, racconta l’assurdità della realtà politica argentina prendendo a prestito un linguaggio assurdo e popolare come quello delle telenovelas, tra argentine che scoprono di essere le cantanti degli Abba, spie del Mossad in lotta tra loro, e sorelle divise come tradizione vuole. E l’adattamento napoletano? Oltre ad essere imponente e travolgente, ci dice in apertura la regista che ogni assonanza che si coglie tra un paese in bancarotta con un presidente inquisito (Menem) e l’Italia è da attribuire alla fantasia degli spettatori. Ci credete?

[da Carta n°22/2010]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...