Le parole di Jeff Buckley

«Caro Jeff, parlano tutti di cura del tempo, qui, ma davvero non si avverte, nel tuo caso, alcun cenno di progressivo alleviarsi di mestizia, senso di vuoto, ingiustizia, sgomento. Non accenna a placarsi, intendo, il brivido vertiginoso, quasi finale, che ciascuno prova nel risentire la tua voce, in una qualsiasi delle tue svariate interpretazioni (non sterminate) e d’altronde non è questo ad affliggere». Inizia così, con una lettera accorata, la prefazione che Giulio Casale, autore, assieme a Luca Moccafighe del libro «Dark Angel. I testi di Jeff Buckley» [Arcana, 204 pagine, 15 euro]. Il volume sarà in libreria i primi di giugno, a dieci anni dalla morte del cantante, scomparso in circostanze non chiarissime il 29 maggio del 1997, dopo averci lasciato uno degli album musicali più belli e toccanti degli ultimi decenni.
Jeff Buckley era tecnicamente il miglior cantante apparso sulla scena negli ultimi vent’anni, secondo Jimmy Page, ma la sua voce riusciva anche a trasmettere dei sentimenti difficili da verbalizzare. Oggi, questo volume di Casale e Moccafighe (che è tra le firme storiche di «LoneStar», la fanzine italiana dedicata a Buckley), si concentra sul Jeff Buckley autore di liriche, un Buckley poeta che non è affatto secondo alla sua voce. Dal tema della morte a quello dell’amore, i testi di Buckley erano capaci – in un’epoca dominata dalla rabbia del grunge – di dare spessore ai sentimenti senza mai vanificarli, come pochi songwriters hanno saputo fare. D’altronde lo stesso Buckley diceva del romanticismo: «non intendo sbavare o volere una donna o scopare. Niente del genere. Sto parlando delle posizioni emotive in cui sei, gli stati di devastazione che bruciano per giorni, giorni e giorni».

[da Carta n°19/2007]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...