Il neoliberismo ha avvelenato i garofani portoghesi

Nei prossimi giorni partiranno da Lisbona alla volta di Parigi alcune delegazioni dei rappresentanti di movimenti e associazioni portoghesi. Da Attac Portugal a Sos racismo, dal Bloco de Esquerda all’organizzazione ambientalista Gaia, sono in tanti a voler partecipare al forum europeo di Parigi. «Già a partire dal forum sociale portoghese di quest’estate – dice Jorge Costa – si è lavorato per arrivare a una delegazione che rappresenti i movimenti portoghesi. Purtoppo, per motivi economici, le associazioni che compongono il forum hanno difficoltà ad organizzare una partecipazione di massa. Tuttavia un autobus organizzato dal Bloco de Esquerda porterà in Francia una cinquantina di persone, mentre i rappresentanti di alcune associazioni di migranti e i sindacati andranno in aereo».
Per il movimentismo portoghese questo è un appuntamento importante, e Jorge Costa – che fa parte del Bloco de Esquerda – ci tiene a sottolinearlo. «Il governo portoghese è, insieme a quello italiano, uno dei governi più a destra che abbiamo in Europa. Anche in altri paesi come la Spagna e la Francia c’è una situazione simile, ma in Portogallo i provvedimenti messi in atto dal governo socialdemocratico [il Psd è partito di destra attualmente al governo, ndr] hanno avuto una portata dirompente. L’attuazione delle cosiddette ‘riforme’ da parte dell’esecutivo ha significato la progressiva erosione di quei diritti sociali conquistati dopo la rivoluzione del ’74. Si tratta di un passo indietro di enormi proporzioni per il nostro paese, qualcosa di assolutamente inedito dal 25 aprile ad oggi. Questa linea politica è in perfetta sintonia con l’ondata neo-liberista che ha colpito l’Europa, ma anche il resto del mondo, in questi anni.
Essere a Parigi significa per noi contrastare questa tendenza, e lavorare per costruire un’alternativa insieme a quanti non credono affatto che il neoliberismo sia la sola strada percorribile per l’Europa».

Un’altra ragione per cui c’è grande attesa per l’appuntamento di Parigi è la possibilità di entrare in contatto con altre realtà che cercano concretamente un’alternativa europea. Per molte di esse il Portogallo praticamente non esiste.

Con un occhio già si guarda al prossimo appuntamento, il forum sociale mondiale di Mumbai, in India, a gennaio del 2004. Anche lì il problema economico non sarà da poco. «L’India è molto lontana, e per raggiungerla ci vuole praticamente un intero stipendio medio portoghese», continua Jorge. «Sicuramente ci saranno alcune organizzazioni che riusciranno a mandare loro rappresentanti, ma in questi casi è per noi molto difficile riuscire a garantire una presenza significativa. Anche questo è un effetto delle politiche della destra. Infatti il potere d’acquisto dei salari si è molto ridotto, e questo incide sulle possibilità di viaggiare e partecipare a eventi come questo, per non dire delle restrizioni nella vita quotidiana dei cittadini».

Come sta avvenendo in altri paesi europei, specialmente quelli più impoveriti, si ricorre alla solidarietà per cercare di aggirare gli ostacoli economici. Le organizzazioni più piccole si appoggiano alle strutture più consolidate, anche contando sui «report» del dopo-forum.
La voglia e il bisogno delle organizzazioni portoghesi di rafforzare il contatto con il resto dei movimenti europei e di dare il loro contributo all’Europa dal basso, è forte. Tanto che, per essere a Saint-Denis, molti hanno pensato che due giorni di autobus dalle rive del Tejo alla momentanea capitale dell’Europa sociale non sono, in fondo, un viaggio così terribile.

[da Carta 40-2003]

copertina Carta 40-2003

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...