Archivi delle etichette: green movement

Iran coast to coast. Un racconto di viaggio

Teheran è una città enorme, un grande agglomerato di cemento alle pendici di una catena montuosa, dove abitano circa diciassette milioni di persone. Per raggiungerla in taxi dal nuovo aeroporto Imam Khomeini, distante oltre trenta chilometri, la si taglia diametralmente a sud a nord. Attraversandola all’alba, quasi deserta, Teheran rivela un fascino particolare: le vie che salgono ripide verso il nord, puntellate di palazzi altissimi ancora immersi nell’oscurità, regalano una vertigine profonda.
Di giorno invece, congestionata dal traffico e satura di inquinamento, le sue strade raccontano la storia di una città cresciuta in fretta e senza un piano regolatore, ai tempi in cui l’attuale presidente Ahmadinejad era sindaco. I muri di Teheran però non sono grigi, perché le grandi facciate cieche dei palazzi servono da tela per le pitture murali che caratterizzano la città. Quelli più vecchi risalgono al tempo in cui i murales erano usati per la propaganda politica: inneggiano alla rivoluzione khomeinista; lanciano minacce all’indirizzo del Grande Satana (gli Stati Uniti) e del nemico per eccellenza, Israele; oppure ritraggono i volti dei tanti morti nella guerra contro l’Iraq. Ma tutta una serie di altri dipinti hanno una funzione puramente estetica, e spesso giocano con la prospettiva di questa immensa città cercando effetti tridimensionali o trompe l’oil. Leggi il resto dell’articolo

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 77 follower